fbpx
1 2 4 5
  • Come sopravvivere alla modernità

    • 0 Review(s)
    • Esaurito

    Gianfranco de Turris, giornalista e scrittore, ha lavorato ventisei anni in Rai, ha collaborato a innumerevoli quotidiani e riviste, ha diretto collane di libri, ha curato l’edizione di varie centinaia di opere italiane e straniere, ha organizzato dozzine di antologie di narrativa dell’Immaginario a tema e ha pubblicato una ventina di libri e libretti di narrativa e saggistica dedicati al fantastico, alla critica di costume e alla cultura politica. Cura l’opera omnia di Julius Evola per le Edizioni Mediterranee. È direttore responsabile della rivista Antarès della casa editrice Bietti.

    13,30
  • L’Ubbidiente Democratico

    • 0 Review(s)
    • Esaurito

    Luigi Iannone collabora alle pagine culturali de Il Giornale. Tra i suoi libri ricordiamo: Un conservatore atipico. Giuseppe Prezzolini. Intellettuale politicamente scorretto; Tolkien e Il Signore degli Anelli; Storia, Europa e Modernità. Intervista a Ernst Nolte; Jünger e Schmitt. Dialogo sulla modernità; Il suicidio dell’Occidente. Librointervista a Roger Scruton; Manifesto antimoderno; Il profumo del nichilismo; Sull’inutilità della destra; Umanità al tramonto. Critica della ragion tecnica. Ha curato e prefato La rivoluzione conservatrice di Ernst Nolte e il volume collettaneo Ernst Jünger.

    12,35
  • Il valore delle religioni

    • 0 Review(s)
    • Esaurito

    Alain de Benoist è nato a Saint-Symphorien, fino al 1964 comune autonomo e oggi quartiere di Tours, da una famiglia che vanta nel suo albero genealogico anche il pittore Gustave Moreau. Ha studiato legge, filosofia, sociologia e storia delle religioni. Tra il 1961 e il 1966, ha fatto parte della Fédération des étudiants nationalistes (FEN) e del Mouvement nationaliste du progrès (MNP). Ruppe i rapporti con tali partiti all'età di 23 anni. Nel 1968 fonda il Gruppo di Ricerca e di Studi per la civiltà europea, conosciuto come GRECE. In Italia il suo pensiero è stato divulgato e sviluppato dal politologo Marco Tarchi e avvicinato anche dallo scrittore e giornalista Massimo Fini. È stato collaboratore alle riviste: "Cahiers universitaires", "Europe Action" e "Défense de l'Occident", redattore capo dell'"Observateur Européen", di "Nouvelle École", "Midi-France". Critico letterario di "Valeurs actuelles", "Le Spectacle du monde", "Le Figaro-Magazine". Direttore di collane editoriali: Éditions Copernic, Éditions du Labyrinthe, Pardès, Grands Classiques, Éditions L'Âge d'Homme. Attualmente dirige due riviste: Nouvelle École (dal 1968) e Krisis (dal 1988). I suoi scritti sono stati pubblicati su alcuni quotidiani come Le Figaro, Le Spectacle du Monde (dopo 2000) e Telos (il giornale della sinistra radicale statunitense). Ha già pubblicato più di 50 libri e nel 1978 ha ricevuto il premio Grand Prix de l'Essai dall'Académie Française per il suo: Visto da destra.

    11,40
  • La Nazione Fatidica

    • 0 Review(s)
    • In stock

    Adriano Scianca (1980), è laureato in Filosofia all’Università La Sapienza di Roma ed è giornalista iscritto all’Ordine dei professionisti. È direttore del quotidiano on line Il Primato Nazionale, nonché dell’omonima rivista mensile. È redattore del quotidiano La Verità, ha collaborato con i quotidiani Libero e Il Foglio. Ha lavorato nella redazione del Secolo d’Italia. Ha curato il saggio “Dove va la biopolitica” (intervista a Stefano Vaj, 2008). Ha scritto i saggi “Riprendersi tutto” (2011, tradotto in Francia nel 2012 col titolo “CasaPound. Une terrible beauté est née”), Ezra fa surf (2013), L’identità sacra (2016), Contro l’eroticamente corretto (2017). Suoi articoli sono apparsi sulle testate: Orion, Letteratura-Tradizione, Italicum, Margini, Eurasia, Charta Minuta, L’Officina, Fare Futuro, Divenire, Barbadillo, Il Fondo, Sezession (Germania), Livr’Arbitres (Francia), Disidencias (Spagna), Tierra y Pueblo (Spagna), Finis Mundi (Portogallo), O Diabo (Portogallo).

    17,10
  • Il Primato Nazionale #15

    • 0 Review(s)
    • In stock

    Il tema scelto per la copertina è il sovranismo: tutti ne parlano, ma troppo spesso a sproposito. Era dunque giunto il momento di mettere qualche punto fermo e di definire meglio l'argomento. Un tema di cui il Primato ha parlato insieme con Lorenzo Fontana, intervistato in esclusiva dal mensile. Il ministro della Famiglia, infatti, si è soffermato a lungo sull'operato del governo e sugli obiettivi del suo dicastero. E non ha mancato, inoltre, di far luce sulla sua passione di ultrà del Verona. Tra le molte soprese del nuovo numero c’è anche il debutto di Ferrogallico sulle colonne del mensile. Ferrogallico editrice, com'è noto, si dedica alla realizzazione di fumetti su soggetti identitari che vanno dai fratelli Mattei, Norma Cossetto e Sergio Ramelli fino a Nietzsche, Céline e Ungern Khan.

    3,00
1 2 4 5

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.

Iscriviti