fbpx

CENERI ARDENTI

  • 0 Review(s)
  • Disponibile

Kenjirō Tokutomi (1868-1927), filosofo e scrittore giapponese, era il fratello minore dello storico e giornalista Tokutomi Sohō. Scrisse diverse novelle sotto lo pseudonimo di Roka, molte delle quali vennero tradotte in svariate lingue, tra cui inglese, francese e tedesco. Estimatore degli intellettuali russi, intraprese una fitta corrispondenza con Tolstoj. Dal 1907 visse a Musashino, in una proprietà che alla morte della moglie donò alla città di Tokyo. La Capitale la trasformò in parco, rinominato Roka Kōshun-en in suo onore.

13,00 11,05

Descrizione

Il Giappone diviso tra il periodo Edo e l’inizio della Restaurazione Meiji è un paese ancora profondamente feudale. Nel lavoro, nei costumi, nell’istituto familiare. In questo contesto, la ricca dinastia Ueda è in cerca di un erede. Dei tre figli di Kyugo Ueda, Takeru, il mezzano, è il più bramoso di mettere le mani sul patrimonio della casata e di sposare la bella Kiko. Questa, però, è innamorata del fratello minore, Shigeru, dato per morto dopo essersi arruolato nell’esercito dei “ribelli di Satsuma” guidato dal leggendario Saigō Takamori. Quando all’improvviso Shigeru torna dalla battaglia, Takeru deve rivedere i suoi piani…

“Oh mamma! – mormorò o-Kiku – È così doloroso andar contro ai vostri desideri, ma io non posso proprio sopportare il pensiero di sposare Takeru. E se la madre di Takeru fosse qui e mi vedesse nell’anima, ah! Io credo che ella potrebbe comprendere l’intimo dei miei sentimenti”.

Iscriviti alla NewsLetter

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.