fbpx

Come sopravvivere alla modernità

  • 0 Review(s)
  • 1 disponibili

Gianfranco de Turris, giornalista e scrittore, ha lavorato ventisei anni in Rai, ha collaborato a innumerevoli quotidiani e riviste, ha diretto collane di libri, ha curato l’edizione di varie centinaia di opere italiane e straniere, ha organizzato dozzine di antologie di narrativa dell’Immaginario a tema e ha pubblicato una ventina di libri e libretti di narrativa e saggistica dedicati al fantastico, alla critica di costume e alla cultura politica. Cura l’opera omnia di Julius Evola per le Edizioni Mediterranee. È direttore responsabile della rivista Antarès della casa editrice Bietti.

13,30

1 disponibili

Descrizione

Evola, Jünger e Mishima sono i principali autori politicamente scorretti cui questo essenziale vademecum per affrontare il XXI secolo fa soprattutto riferimento allo scopo di rispondere a una pressante domanda culturale, ideale e esistenziale. La dittatura della Tecnocrazia, il controllo a distanza della Tecnoscienza, il dominio planetario della Tecnologia, l’inavvertita costruzione di una mentalità collettiva attraverso i Nuovi Media, il conformismo ipocrita del Pensiero Unico, non rappresentano affatto un destino ineluttabile come si dice, ma possono essere affrontati e sconfitti non con atteggiamenti esteriori e velleitari alla fine del tutto inefficaci nella pratica di ogni giorno, quanto piuttosto attraverso una severa disciplina interiore e una profonda consapevolezza della realtà (quella vera, non quella virtuale che ne sta prendendo il posto) senza illusioni consolatorie. Occorre cercare e trovare nella propria coscienza e nella propria cultura libere da condizionamenti, il senso dei valori perenni allo scopo di recuperare la Tradizione in modo rivoluzionario e innovativo.

Anche di fronte alla pervasività globalizzante dei Nuovi Media, l’ultima incarnazione della Modernità, l’unica cosa che si può fare è una resistenza nello jüngeriano bosco interiore, impedendo evolianamente di essere condizionati da essi pur facendone l’uso indispensabile secondo la massima: “Fai che quello su cui non puoi nulla, nulla possa su di te”.

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.

Iscriviti