fbpx

Glasgow belongs to me

  • 0 Review(s)
  • 1 disponibili

Francesco “Cise” Basso – Mauro Bonvicini

17,10

1 disponibili

Descrizione

Glasgow belongs to me

Esiste una Scozia che le guide turistiche ignorano e nella quale le cornamuse, i kilt e i castelli tanto amati dai turisti non sono che sbiadite immagini su cartoline in vendita fuori da qualche negozietto di souvenir.
Una Scozia meno appariscente e meno glamour, ma non per questo meno affascinante.

Anzi, forse proprio per questa sua ritrosia verso le orde che affollano il Royal Mile poche decine di miglia più a est, appare assai più genuina, sincera e, soprattutto, ammaliante.

Una Scozia per pochi che ha in Glasgow la sua capitale. Chi vuole scoprirne le storie, i sapori, le tradizioni deve dimenticare i musei e lasciarsi piuttosto trasportare in una lunga notte di vagabondaggi tra strade, stadi e pub, entrando così in sintonia con la sua gente e con quello che ha da raccontare.

Perché è solo dopo aver gustato un paio di pinte magari giù al vecchio The State che si può cogliere l’anima profonda di questa città e orgogliosamente dire, come recita una vecchia canzone, Glasgow belongs to me.

Francesco “Cise” Basso (Stavanger, 1964) – programmatore informatico, birraio artigianale, socio CAMRA, appassionato di fotografia e di tutto quanto riguarda la Gran Bretagna, la sua gente e le sue birre.
Sublima queste passioni attraversando la Manica il più spesso possibile e immortalando i pub delle città che visita all’interno dei quali, secondo lui, si svolge la parte più interessante della vita della “grande isola”. Suoi scatti sono stati pubblicati nel volume Dear Green Sounds. Glasgow’s music through time and buildings (Rucksack, 2015).

Mauro Bonvicini (Spilimbergo 1980) – cultore di craft ales, football e storia sociale britannica, ha visitato Glasgow per la prima volta nel 2001 e se ne è perdutamente innamorato.
Utilizza i frequenti soggiorni sul Clyde al seguito della Nazionale Scozzese, che supporta (e sopporta) sul campo da ormai vent’anni, come scusa per infilarsi nella Subway ed esplorare gli angoli più nascosti e i pub meno appariscenti di questa straordinaria città alla ricerca della vera anima glaswegian.
Per Eclettica ha pubblicato il saggio Irregolari. Sottoculture di strada e di stadio tra Europa e Nord America 1870-1914 (2019).

No Tag

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.

Iscriviti