fbpx

Gli ultimi mohicani

  • 0 Review(s)
  • In stock

Stenio Solinas è nato a Roma nel 1952. Inviato e editorialista per «Il Giornale», per cinque anni ne ha diretto le pagine culturali. Osservatore acuto e sferzante del nostro tempo, tra i suoi scritti più celebri ricordiamo Per farla finita con la Destra (Ponte alle Grazie, 1997), Compagni di solitudine (Ponte alle Grazie, 1999), Da Parigi a Gerusalemme. Sulle tracce di Chateaubriand (Vallecchi, 2011) e Il corsaro nero. Henry de Monfreid, L’ultimo avventuriero (Neri Pozza, 2015).

12,35

Descrizione

È uno sguardo freddo, lucido e disincantato quello con cui Stenio Solinas guarda agli ultimi mesi della politica italiana, preda di una degradazione senza pari, tra un populismo berlusconiano in fase di tramonto e una nomenklatura che ha finito col seppellire se stessa – il tutto, sullo sfondo del fenomeno grillino, «prosecuzione del berlusconismo con altri mezzi». È uno scenario che ha degradato la politica degli ideali – ormai solo una fantasia, per le nuove generazioni – e delle visioni del mondo a una commedia tutta italiana, osservata con occhio sgomento dagli «ultimi Mohicani», ancora spiritualmente estranei al fango politico dei nostri tempi e fedeli a una prassi politica autentica e quanto mai inattuale.

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.