Il Domenicano Bianco

  • 0 Review(s)
  • Disponibile

Gustav Meyrink (1868-1932), scrittore, traduttore e cultore di esoterismo, visse per vent’anni a Praga, capitale magica d’Europa. Studioso di Kabbalah e alchimia, vicino alla Società Teosofica e alla Societas Rosicruciana in Anglia, si convertì al buddhismo. Tra i suoi romanzi più famosi ricordiamo Il golem (Bompiani, 2000), Il volto verde (Adelphi, 2000) e L’angelo della finestra d’Occidente (Adelphi, 2005).

19,00 16,15

Descrizione

In una cittadina dai tratti misteriosi, Cristoforo è chiamato dalla singolare figura del Domenicano bianco a portare a compimento il lavoro dei suoi avi; si trova così catapultato in una dimensione sovrannaturale dell’esistenza, nella quale i confini tra sogno e realtà sono dissolti. In una cornice dalle forti cariche espressioniste, la sua missione lo condurrà a lottare contro la Testa della Medusa, simbolo della pseudospiritualità moderna, per riaffermare una concezione eroica e spirituale dell’esistenza. L’Archeometro presenta uno dei classici della letteratura esoterica di tutti i tempi, in una nuova edizione annotata e accompagnata da un’appendice dedicata alla dimensione iniziatica della scrittura di Gustav Meyrink.

Iscriviti alla NewsLetter

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.