fbpx

Il privilegio bianco

  • 0 Review(s)
  • In stock

Georges Guiscard

15,20

Descrizione

Privilegio bianco, razzismo sistemico, appropriazione culturale, pregiudizio etnico, microaggressioni. Queste sono solo alcune delle parole d’ordine che travolgono – ormai da anni – gli Stati Uniti e l’Europa.

Cosa si cela dietro a questa strategia mediatica e “politicamente corretta”? Un progetto per cancellare i nostri popoli e le nostre culture, incentivando una “caccia al bianco” che viene apertamente rivendicata in nome della tolleranza e del progresso.
Un meccanismo perverso, funzionale al delirio della “società aperta”, che trova sponda nel cosiddetto “pensiero decoloniale”.

Questo libro, unico nel suo genere e assolutamente controcorrente, smaschera le molteplici falsità di un modello culturale che – in nome di una ipocrita “lotta alle discriminazioni” – sta moltiplicando i conflitti etnici e le tensioni razziali. Vi è di più: questo contributo – fuori dagli schemi del pensiero unico dominante – analizza l’ideologia che anima la narrazione delle élite occidentali: la religione laica del “wokismo”, con i suoi profeti, i suoi dogmi, le sue scomuniche e i suoi martiri. Perché, dinanzi all’offensiva della colpevolizzazione, spetta agli europei rifiutare di essere bersagli e riaffermare – con orgoglio, con lucidità e con fermezza – la propria eredità millenaria e il proprio retaggio di Civiltà.

No Tag

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.