fbpx

L’impero antimoderno

  • 0 Review(s)
  • 1 disponibili

Giorgio Galli, politologo e docente di Dottrine Politiche presso l’Università degli Studi di Milano, si è occupato in particolare della storia contemporanea italiana del secondo dopoguerra, degli «anni di piombo» e dei rapporti tra politica ed esoterismo, con particolare attenzione agli elementi occulti presenti nel nazionalsocialismo.

13,30

1 disponibili

Descrizione

La crisi della modernità statunitense tra Clinton e Obama

In questo pamphlet, Giorgio Galli ci conduce alla scoperta dell’impero americano, tra le contraddizioni di una democrazia rappresentativa che sembra essere entrata in una crisi irreversibile (che potrebbe però condurre a esiti insospettabili), la follia delle stragi armate e il sorgere di movimenti estremisti spesso inquietanti, ma con cui la riflessione politica deve fare i conti – il tutto, a partire da testi controversi e «maledetti», spesso tralasciati dalla cultura «ufficiale». Se l’uomo del XXI secolo vuole tornare a essere protagonista del proprio tempo, deve confrontarsi con quella crisi della modernità della quale la situazione americana è un indice assai significativo. Non si critica la modernità senza parlare degli Stati Uniti – questo il filo rosso che lega le analisi di Giorgio Galli.

Per essere sempre aggiornato sulle novità e ricevere promozioni esclusive!