fbpx

Un’altra modernità

  • 0 Review(s)
  • In stock

Davide Bigalli ha insegnato Storia della Filosofia alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano. Le sue aree di ricerca spaziano dalla storia del pensiero medievale alla filosofia politica del Rinascimento, dal messianismo portoghese ai nouveaux philosophes. È stato traduttore, tra gli altri, di Vieira, Toynbee e Plumyène. Tra le sue ultime pubblicazioni, Il mito della terra perduta. Da Atlantide a Thule (Bevivino, 2010) e Il ritorno del re. Artù, Sebastiano e Ras Tafari (Bevivino, 2011).

20,90

Descrizione

Questo libro non è un ennesimo elogio del pensiero cosiddetto «antimoderno», alla cui disamina sono dedicati numerosi studi, ma l’analisi della possibilità di una modernità altra da quella che oggi ha dichiarato bancarotta. Una prospettiva differente che, a partire dall’Illuminismo e dalla Rivoluzione, colossi contrapposti che sorvegliano l’ingresso nel nostro tempo, emerge in figure come Chateaubriand, de Maistre e Novalis, fino a giungere a Adorno, Horkheimer, ma anche Evola e Guénon. Ripensare il concetto di moderno per assegnare un futuro al nostro presente, intrappolato in una crisi epocale. Che esista una sola modernità – questo il comandamento da infrangere per rimettersi sui binari della storia.

Per essere sempre aggiornato sulle novità, ma non solo…

Per tutti gli iscritti, 10% di sconto su almeno 30 € di ordine online.

Iscriviti